immagine dell’isola con il piano in pietra aperto della cucina armani Slide
LEGGI TUTTE LE NOVITA'

Armani cucine: la moda unita al design

La linea di cucine Armani Dada porta lo stile del brand Giorgio Armani nell’arredamento della casa

 

 

 

La linea Armani Dada è un brand nato nel 2008 dall’incontro del colosso della moda Giorgio Armani con uno dei top brand del design italiano, il gruppo Molteni & Co, scelto dallo stilista per la qualità elevatissima delle sue produzioni.

La partnership è iniziata con la produzione di cucine e fin da subito si è rivelato un prodotto vincente. Design, comfort, eleganze e funzionalità sono le parole chiave per descrivere le realizzazione del gruppo Armani Dada, le cui cucine sono nate già internazionalizzate. Infatti le prime realizzazioni sono state subito installate a Dubai, all’interno delle 114 case dell’Armani Residence nell’edificio Burj di Dubai, la più alta struttura finora realizzata dall’uomo. Ancora, già nel primo anno della sua nascita, il gruppo Armani Dada ha realizzato le cucine per il cinquantasettesimo piano della Federation Tower di Mosca.

Insomma una produzione che si connota fin da subito per la sua vasta apertura internazionale e per l’eleganza che caratterizza da sempre tutte le produzioni Giorgio Armani.

Come dice lo stesso stilista:

“Eleganza non è farsi notare, ma farsi ricordare”

 

E certamente uno che cena in una cucina Armani Dada non potrà scordarselo: momenti di piacevole convivialità raffinata attendo tutti gli utilizzatori di una cucina Armani.

 

Vediamo più nel dettaglio le produzioni della linea Armani casa:

 

SLIDE
Il concetto che ha ispirato Giorgio Armani è l'atmosfera informale ma raffinata di un invito a cena rilasciato da uno chef. Qui la cucina assume il ruolo guida, uno spazio intorno al quale si riuniscono gli ospiti. Il lusso è visto da una nuova prospettiva: materiali pregiati e una struttura funzionale in ogni minimo dettaglio. Centrale nella cucina è l’ampio piano di lavoro, realizzato in marmo e posizionato sulla caratteristica isola, che scorre aperta per rivelare una vasta area di lavoro in acciaio inox. Le ante delle porte dell'isola e il sistema a parete hanno pannelli orizzontali in legno di sassafras, rifiniti con doghe metalliche orizzontali tagliate a intervalli regolari. Gli elementi funzionali sono nascosti sotto il piano di lavoro, che copre l'area di lavoro della cucina (piano cottura, lavandino e pannello di taglio), grazie ad un delicato meccanismo di scorrimento orizzontale. Il sistema a parete presenta elementi esclusivi e proporzioni ridisegnate: un sistema di pannelli con colonne alte fino al soffitto e pareti a battente con porte elettriche scorrevoli orizzontalmente, in modo da rimuovere tutte le ostruzioni dal piano di lavoro. Un meccanismo di scorrimento verticale, brevettato esclusivamente per questa cucina, consente al forno di rimanere nascosto dietro l’anta e renderlo visibile solo quando è in uso.

 

CHECKERS
Questo progetto si basa sul tema della cucina a pianta aperta, concepita per grandi spazi con cucine su larga scala in configurazioni lineari o angolari. Questa zona di lavoro della casa è interpretata usando linguaggi di design formali, sobri ed essenziali, evidenziando l'eleganza della composizione. Legno prezioso naturale, lacche esclusive e vetri verniciati multistrato, sono abbinati al piano di lavoro in pietra naturale. L'uso caratteristico dei materiali aumenta la superficie liscia degli arredi, dando un effetto tridimensionale, sottolineato dall'utilizzo compositivo dell'illuminazione a LED nel fondo dei pannelli e sotto il piano di lavoro. Incorniciati dalla struttura, gli sportelli acquisiscono un aspetto raffinato e minimal. Gli sportelli modulari a parete, con porte scorrevoli chiuse e contenenti mensole attrezzate e una cappa filtrante, creano una composizione a scacchi con una forte geometria.

 

BRIDGE
La cucina Bridge si fonde con gli ambienti vicini - un ponte tra la zona pranzo e soggiorno della casa. La tecnologia, che caratterizza questo modello, è presente ma mai invasiva: un semplice movimento della parete divisoria e lo spazio di lavoro dell'isola cucina inizia ad interagire con la zona giorno. Il blocco centrale contiene tutto ciò che è necessario per la preparazione del cibo. Un contenitore adibito a dispensa, una colonna di cottura e una unità di refrigerazione, tutti fronteggiati da un sistema brevettato di porte pieghevoli che scompaiono lateralmente, completano l'attrezzatura funzionale della cucina. La cucina è dotata di un'elegante combinazione di materiali, in acciaio inossidabile e pietra naturale per i piani di lavoro, il sucupira e la quercia per le strutture e gli interni, il vetro, il bronzo testurizzato per le porte e i tessuti tecnici laccati per il rivestimento.

 immagine dell’isola con il piano in pietra aperto, vista dall’alto, della cucina armani Slide
immagine del contenitore del forno, con il forno in vista, della cucina armani Slide
immagine del contenitore del forno, con il forno in semi vista, della cucina armani Slide
immagine del contenitore del forno, con il forno coperto dall’anta, della cucina armani Slide
 immagine del contenitore del forno, con il forno coperto dall’anta,della cucina armani Slide
piano di lavoro e contenitori della cucina armani Checker
piano di lavoro della cucina armani Checker
particolare del lavandino in pietra, visto dall’alto, della cucina armani Checker
 il piano cottura e il lavandino della cucina armani Bridge sono posti dentro un vano in legno
forno e dispensa della cucina armani Bridge
 i tre contenitori della cucina armani Bridge, quello con il lavandino è aperto e gli altri due sono
particolare dei cassetti in legno della cucina armani Bridge
TORNA ALLA HOME PAGE